🔥Decreto rilancio: al suo interno una doppia sanatoria del lavoro all’art. 103 del Decreto-Legge 19 maggio 2020 n. 34 dal titolo “ Emersioni rapporti di lavoro “🔥👍

Il testo attualmente lascia alcuni dubbi interpretativi che verranno risolti solo dopo l’emanazione dei decreti attuativi e delle dovute note tecniche.

Le 2️⃣ sanatorie del lavoro riguardano i seguenti settori :

– agricoltura, allevamento, pesca, zootecnica ed attività connesse

– assistenza alla persona anche se non conviventi

– lavoro domestico.

Come avvenuto nel 2012 con la sanatoria mise in regola trecentomila persone, e le stime parlano di circa duecentomila colf e badanti che potrebbero essere coinvolti nella sanatoria in atto.

Ecco chi riguarderà:
1- 👉 lavoratori già occupati irregolarmente. L’ emersione del lavoro irregolare, ovvero la regolarizzazione di contratti di lavoro in corso prestato da cittadini italiani o cittadini stranieri regolarmente presenti sul territorio.

2- 👉 lavoratori irregolari.
Si vuole dare la possibilità di occupazione e di concludere un contratto di lavoro regolare a favore dei lavoratori stranieri privi del permesso di soggiorno e quindi irregolari sul territorio.

❓Le istanze di emersione dovranno essere presentate dal 1 giugno al 15 luglio 2020 e andranno presentate, s secondo della richiesta, all’Inps, allo Sportello Unico Immigrazione, alla Questura❓

Assumendo un  lavoratore senza permesso di soggiorno, il datore di lavoro NON rischia nulla in quanto vengono sospesi e successivamente archiviati i procedimenti per impiego illegale di manodopera per la persona per la quale si fa richiesta di emersione.

❌Le modalità di presentazione saranno stabilite successivamente con apposito decreto.❌
😉Continuate a seguirci e vi terremo aggiornati

STUDIO DAMASCHI PAMELA
CONSULENTE DEL LAVORO

Leave a Comment